mercoledì 23 ottobre 2013

Up with the chocolate!

Dunque giovani,
per la nostra attesa rubrica di cucina e dintorni, vi propongo oggi una ricetta con cui mi guadagnerò le maledizioni dei lussuriosi e dei carenti d'affetto: la crema alle nocciole.
E' di una semplicità disarmante, vi emanciperà dalla robaccia chimica di Ferrero e amici analoghi, spenderete un terzo e vi strafogherete senza posa: cosa state aspettando, gli ingredienti per raccomandata?

Cosa vi serve
1 tavoletta e 1/2 di fondente (viene anche con quella al latte, ma dovrete sbattervi di più perché si sciolga
90 gramma di nocciole
170 grammi di zucchero (se la tavoletta è al latte, calate un'ideina)
100 grammi di burro
1/2 bicchiere di latte

Basti da affrontare
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e occupatevi subito d'altro, evitando di imbambolarvi davanti alla lussuria.
Tritate lo zucchero con le nocciole e controllate che non siano rimasti pezzi interi, se ci tenete alla vostra dentatura.
Sciogliete il burro nel latte tiepido e aggiungetelo al cioccolato, mescolando fino a ottenere un mélange uniforme e profumato.
Aggiungete poco per volta la pasta di zucchero e nocciole, frullando il composto se siete pasticcere high tech o mescolando tristemente con un cucchiaio.
Continuate finché non avrete una pentola uniforme e densa come lo desiderate, ma considerate che raffreddandosi si condenserà ancora, perciò non disperate se assomiglia più al Ciobar che a una crema spalmabile.
Togliete dal fuoco e ammazzatevi di noia rimestolando fino al raffreddamento.
Travasate in graziosi vasetti, fate colate su fette biscottate, Wasa e pane francese e preparatevi a farvi cadere tutti i denti.
Io prediligo la fruizione a oneste cucchiaiate assorta davanti alla finestra nelle giornate piovose, o ridendo come una scema su una commedia da due soldi.
Ps: non prendetevela con me se la dieta Dukan non funziona, bisogna pur consolarsi in qualche modo.

Cioccolatosamente vostra,
S.

Nessun commento:

Posta un commento