venerdì 29 maggio 2015

Mediaset by bus: gli spot più idioti in circolazione

Buongiorno lettori,
questa mattina ho intenzione di condividere con voi le riflessioni ispirate da alcune pubblicità particolarmente idiote che ci tediano la visione. Premettendo che i sette, otto minuti che ci dividono dal nostra programma preferito sono la peggiore delle torture, debbo riconoscere che l'analisi accurata delle ultime settimane ha portato alla mia attenzioni cose interessanti..

Somatoline anticellulite
Palma d'oro per le informazioni tendenziose: la cellulite è una malattia e un medicinale può curarla. Ma bravi, lucrare sulle insicurezze instillate nella mente delle donne sottoposte a un bombardamento di sciocchezze! La cellulite NON è una malattia, è una caratteristica dell'adipe femminile e appartiene al 98% delle donne. Fossi in voi, mi sbatterei per convertire quel 2%.

Nivea leggins rassodanti modellanti
Un paio di leggins da indossare fino a sei ore al giorno per modellare addominali, glutei e cosce ed eliminare gli inestetismi della cellulite: ma chi ci crede a queste stronzate? Da due o tre recensioni viste su Youtube, intuisco che la mia perplessità sull'efficacia è condivisa dalle poverette che ci hanno speso dei soldi. Ma fare delle scale no?


Findus gran minestrone sei minuti
Mi ricorda quando abitavo in campagna.. Vedi, noi in campagna aspettavamo un sacco di tempo per il minestrone.. Ma questo è pure meglio! Quale consumatore si beve che un prodotto surgelato che cuoce in sei minuti può essere più buono di quello fresco? Findus, tutta salute.


Lines seta asciutto continuo
A volte la scelta giusta è cambiare direzione pigola la stangona in tv, invertendo la rotta mentre la massa delle compari procede in direzione contraria. Scegliere l'ennesimo assorbente Lines pieno di sbiancanti chimici e inquinare come una dannata sarebbe un vanto? La pubblicità in Italia si fa veicolo di concetti come libertà, rivoluzione, cambiare le regole, distinguersi, solo per vendere ciò che di più inutile e conformista esiste in circolazione: lasciate questi slogan a chi le cose le cambia davvero, grazie.
Il colmo è che dopo anni di spot sull'assorbenza record di questi prodotti, stavolta ci dicono mentre con gli altri assorbenti Lines potevi sentirti bagnata.. Ma allora cosa sei andata cianciando finora?

Ammorbidente concentrato Coccolino creations
Una collezione di pregiare fragranze create in esclusiva dai più esperti profumieri: ma chi ci crede che per pochi euro ti trovi l'ammorbidente firmato da Laura Tonatto? Ma poi, chi se ne frega? Non bastava che profumasse la biancheria, bisogna anche che sappia di Patchouli di Etro?


Sgombri grigliati Rio Mare
Da quand'è che questa azienda si fregia dello slogan qualità responsabile? Evidentemente, hanno esagerato con lo sguazzone, o la disonestà. Riporto dal sito di Greenpeace:
L'azienda si è impegnata entro il 2013 a utilizzare solo tonno pescato con canna e con reti a circuizione senza l'uso di sistemi di aggregazione per pesci per il 45% della produzione, ma si è dimenticata di dire ai consumatori che per il restante 55% non adotterà gli stessi standard. Senza contare che non rinuncia a pescare tonno pinna gialla e tonno obeso, entrambe specie a rischio di estinzione, e non dà nessun tipo di informazione: dove e come è stata pescato, con quali metodi, come è stata inscatolato.. Tutto quei dai necessari al consumatore per premiare le aziende più sostenibili.

Vivinc contro la sindrome influenzale
Sembra incredibile, ma i sintomi femminili e maschili del raffreddore sono uguali.. Ma cosa diamine ci sarebbe di incredibile? Suppongo che un primate abbia una concezione più precisa di maschile e femminile di questa manciata di pubblicitari imbecilli.

Sì- Giorgio Armani
Una carrellata di immagini senza alcuna connessione con la realtà che lascia basiti. La solita bionda tutta gambe regala la personale interpretazione di Armani su concetti prodondi: liberarsi di uno scialle e farlo volare, la libertà. Gridare fesserie al vento, la vita. Fissare ebete l'orizzonte, un nuovo inizio. Fare la pagliaccia con un cappello in testa, la follia. Quegli spot stolidi e meschini che non fanno più suggestione a nessuno, eccetto gli ultimi quattro cafoni che comprano Armani. 

Nuovo fresco spalmabile di Nonno Nanni
Adorabile quadretto di paesaggi rurali e relazioni familiari genuine come una volta, inclusa una bimbetta che abbraccia il vitello. Che tenerezza: pensare che le mucche della latteria Montello vivono in un'allevamento intensivo che le sfinisce in media a tre anni, quando potrebbero viverne fino a venticinque su quei pascoli ipocritamente sbandierati negli spot. 

Compresse contro dolore mestruale
Ero convinta fosse Buscofen, ma i sessisti di questo spot mi sono sfuggiti. Per nessun'altra compressa mi era ancora capitato di sentire lo zuccheroso consiglio se sono difficili da ingerire.. Nemmeno per quelle destinate a ultrasettanenni senza denti. Non si evince in base a quale criterio le donne dovrebbero essere impedite a ingerire delle semplice pastiglie, oltre alla palese ignoranza del pubblicitario. 

Facile.it domanda facile facile
Come risparmiare sulle assicurazioni auto? chiede la voce fuori campo. Vi sembra ovvio che il protagonista che smanetta sul portatile e ci regala un'espressione di impagabile entusiasmo sia un dodicenne? A quale adolescente in età prepuberale interessa neanche un'auto, ma l'assicurazione dell'auto? 

Le informazioni sulle scatolette sono scarse; i dati necessari perchè il consumatore possa scegliere e dunque premiare i prodotti meno nocivi per le specie di tonno sarebbero diversi: quale specie si trova nella scatoletta, dove e quando è stata pescata, con quali metodi (importantissimo) dove è stata inscatolata, eccetera. - See more at: http://www.sottobosco.info/2012/05/21/pinne-gialle-in-lista-rossa/#sthash.tnOxWCo7.dpuf
Le informazioni sulle scatolette sono scarse; i dati necessari perchè il consumatore possa scegliere e dunque premiare i prodotti meno nocivi per le specie di tonno sarebbero diversi: quale specie si trova nella scatoletta, dove e quando è stata pescata, con quali metodi (importantissimo) dove è stata inscatolata, eccetera. - See more at: http://www.sottobosco.info/2012/05/21/pinne-gialle-in-lista-rossa/#sthash.tnOxWCo7.dpu

2 commenti:

  1. Complimenti all'autore, proprio l'altro giorno, abbiamo creato uin gruppo su fb.... posso convidere questo link del vostro sito?
    https://www.facebook.com/groups/trashspotting/

    RispondiElimina
  2. Grazie, ho visto che l'aveete condiviso! Lusingatissima!

    RispondiElimina