martedì 20 ottobre 2015

Torta raffinata: cioccolato, cocco, jazz & bossanova

Miei eletti,
voglia di una torta in questi pomeriggi freddini e uggiosi niente? Tiriamoci su il morale!
Non so se avete avuto modo di notare che da qualche tempo le mie ricette fanno a meno di latte e uova: vi attiro con dolci golosi ma leggeri, perchè scrivere veg genera più diffidenza e scoglionamento che mandarvi un testimone di Geova di domenica mattina. Ma tant'è, le torte sono vegane e le posso mangiare pure io: vi immaginate il supplizio di preparare sempre per gli altri? Sono buonissime comunque, veteronnivori!
Non fate gli sgonfioni e immergetevi nelle gioie della merenda autoprodotta.

Cosa vi serve
Premessa: niente bilancia, grammi e rotture varie: regolatevi con il vasetto dello yogurt.
2 vasetti di yogurt di soia
3 vasetti di farina di farro o integrale (se siete profondamente reazionari, pure quella di grano tenero tipo 00)
3 cucchiai di cocco grattuggiato (benedetta invenzione, metterei il cocco ovunque)
1/2 vasetto di olio di girasole
2 vasetti di zucchero di canna
100 ml di latte vegatale (soia, mandorla, riso, avena.. fate voi), naturale o al cioccolato
1 bustina di lievito per dolci
1 manciata di gocce di cioccolato fondente

Basti da affrontare
Mettete yogurt e cocco dentro il mixer e frullate per bene. 
Aggiungete il resto, tenetevi il lievito per ultimo like alwais e lasciate da parte le gocce. 
Ottenuto un impasto cremoso, trasferitelo in una terrina e aggiungete il cioccolato.
Mescolate tutto un'ultima volta e versatelo in una tortiera coperta di carta da forno.
Cuocete a 170° per quaranta minuti. Voila!

Come al solito, era una bazzecola. Muovetevi con grazia inglese da un lato all'altro del tavolo e rendete tutto inutilmente elegante con questa playlist d'altri tempi.

April in Paris- Charlie Parker 
Aguas de março- Elis Regina
Mack the Knife- Bobby Darin
Take a train- Duke Elligton
Chega de Saudade- João Gilberto
Twisted- Annie Ross
Bloomdido- Charlie Parker
When you're are smiling- Billie Holiday
La conga blicoti- Joséphine Baker
Moonlight serenade- Glenn Miller
Sing sing sing- Bennie Goodman
At last- Etta James
Si tu vois ma mère- Sidney Bechet
Garota de Ipanema- Astrud Gilberto & Stan Getz
In the mood- Glenn Miller
South american- Carmen Miranda
Keepin' out of mischief now- Tommy Dorsey

Ma Rapsody in blue sarà jazz o orchestrale? Vi lascio coi quegli indovinelli che non vi fanno dormire. Andate a controllare la cottura, sciagurati!
S.


Nessun commento:

Posta un commento